Domande Frequenti (F.A.Q.)

Cliccare sulla domanda desiderata

1.Per frequentare i corsi UniAuser Genova bisogna essere soci dell’Associazione?

Sì, l’Università Popolare dell’Età Libera – UniAuser Genova è una associazione di promozione sociale, affiliata all’AUSER. UniAuser Genova pone tra le sue varie finalità quella di organizzare corsi su diverse aree tematiche al fine di consentire la formazione continua ai suoi soci, nel convincimento che apprendere per tutto il corso della vita sia per ogni persona la chiave di accesso all’inclusione sociale e all’esercizio della cittadinanza attiva.

2. Chi si può iscrivere a UniAuser Genova e quanto costa la quota associativa?

L’iscrizione è aperta a tutte le persone che condividono gli scopi dell’Associazione. Non è necessario alcun titolo di studio. La quota associativa annuale è di 15 euro e dà diritto a partecipare a tutte le attività dell’Associazione Auser, a cui UniAuser è affiliata. I soci dell’Associazione usufruiscono di una copertura assicurativa UNIPOLSAI.

3. Ci sono limiti di età per frequentare i corsi di UniAuser?

No, non ci sono limiti di età. I nostri corsi sono frequentati da pensionati, da persone in età lavorativa e anche da studenti universitari, ai quali vengono rilasciati crediti formativi.

4. Quali sono gli argomenti dei corsi?

Gli argomenti trattati nei corsi si riferiscono a diverse aree:
Il Secolo delle Migrazioni
Il Secolo degli Anziani
Arte. Cultura e Spettacolo
Le Scienze della Vita
Storia e Filosofia
Letteratura
Economia
Diritto e Welfare
Salute, Benessere e Alimentazione
Ambiente ed Ecologia
Lingue
Informatica
Sul sito Internet possono essere consultati i programmi dettagliati di ogni singolo corso.

5. Quanto durano i corsi e quali le modalità di svolgimento?

I corsi possono avere una durata variabile da 1 mese agli 8 mesi ed alcuni iniziano nel 1° quadrimestre (ottobre-gennaio), altri nel secondo quadrimestre (febbraio-maggio). Di norma, i corsi si svolgono una volta alla settimana; la lezione dura da 1 a 2 ore, a seconda del corso. Anche la sede è variabile da corso a corso; generalmente l’aula è situata in centro città. Alcuni corsi (ad esempio lingue e informatica) prevedono anche esercitazioni da svolgere a casa.

6. Le lezioni sono conferenze?

Le modalità di svolgimento sono diverse da corso a corso, possono essere di tipo laboratoriale, frontale interattiva e/o seminariale. In alcuni corsi sono previste uscite sul territorio e gite.

7.Quando è possibile conoscere l’offerta dei corsi dell’anno accademico?

L’offerta formativa per l’anno accademico è generalmente presentata al pubblico ai primi di settembre in un incontro specifico aperto a tutta la cittadinanza. La notizia dell’evento viene diffusa attraverso vari canali, anche sui principali quotidiani liguri. I corsi del 2° quadrimestre, che iniziano a partire da febbraio, vengono presentati generalmente a gennaio in un secondo incontro con la cittadinanza.
Presso la segreteria di UniAuser e sul proprio sito web (www.uniausergenova.org) è disponibile il catalogo dei corsi.

8.In anni accademici successivi vengono riproposti gli stessi corsi?

Molti corsi vengono riproposti di anno in anno. Dalla scheda di valutazione dei corsi, fornita agli allievi a fine corso, vengono colti i suggerimenti per migliorare i singoli corsi e per organizzarne dei nuovi.

9.Da quali ambiti provengono i docenti dei corsi?

I docenti provengono, prevalentemente, dall’ambito accademico e professionale.

10.Viene rilasciato un attestato di frequenza?

Sì, alla fine del corso viene rilasciato un attestato di frequenza (non di merito).

11.Quanto costano i corsi?

La quota di iscrizione ai corsi è “contenuta” grazie al fatto che l’associazione si basa esclusivamente su attività di volontariato, compreso l’apporto dei docenti. La quota varia da 30 euro a 60 euro in base ai costi organizzativi del singolo corso. Per coloro che si iscrivono a più corsi, è prevista una quota progressivamente “a scalare” in base al numero di corsi a cui la persona si iscrive (il 2° e  3° corso hanno lo sconto del 25%, dal 4° in poi del 50%; chi si iscrive a più di 7 corsi ha diritto a un corso gratuito di una specifica lista. Alcuni corsi sono esclusi dagli sconti).
Per alcuni corsi di contenuto sociale, l’iscrizione prevede solo il pagamento della quota associativa.
La quota associativa di iscrizione all’associazione UniAuser, di euro 15, è valida per l’intero anno solare (da gennaio a dicembre.

12.In quali forme devono avvenire i pagamenti delle quote?

La quota di pagamento dei corsi deve essere effettuata in contanti, con assegno o bonifico bancario. A breve sarà possibile pagare anche tramite Bancomat. L’iscrizione deve considerarsi valida dal momento del versamento della quota.

13.Esiste un numero massimo di corsi ai quali ci si può iscrivere per anno accademico?

No, è possibile iscriversi ad un numero qualsivoglia di corsi.

14.Quanti sono mediamente i partecipanti ai corsi?

Il numero massimo di iscritti di ogni corso è condizionato dagli aspetti logistico-ambientali, dal rapporto docente-iscritto e dalle attrezzature necessarie per lo svolgimento di alcuni corsi.
I corsi sono rivolti a 10-40 iscritti. Ad alcuni corsi – come ad esempio quelli inerenti itinerari di approfondimento artistico – partecipano oltre 60 persone.
I corsi di informatica e lingue hanno i limiti di iscrizione più bassa (rispettivamente 10 e 20-25 iscritti).

15.Quali sono le modalità per l’scrizione?

Per iscriversi ai corsi bisogna recarsi alla segreteria Uniauser Genova, in via Balbi 29/5 nei giorni e negli orari riportati nella pagina di apertura del sito.

La segreteria è in grado di procedere a un numero massimo di iscrizioni al giorno (di norma 30). Nel caso si presentasse un numero maggiore di persone, a ciascuna persona viene consegnato un numero e indicato il giorno in cui   deve presentarsi. Nel giorno previsto le iscrizioni si effettuano in base all’ordine di arrivo.

La segreteria non è aperta al pubblico il venerdì e nel mese di Agosto.

La segreteria fornirà le informazioni sull’offerta formativa e consegnerà copie dei programmi dei singoli corsi.
Per l’iscrizione ai corsi è necessario pagare la quota associativa annuale all’Associazione (o essere in possesso della tessera Auser dell’anno solare in cui si svolge il corso) e la quota di iscrizione ai corsi scelti.
NON E’ POSSIBILE ISCRIVERSI TELEFONICAMENTE.

16.In quale periodo sono aperte le iscrizioni?

Le iscrizioni per alcuni corsi (quelli con numero chiuso e alto numero di richieste di iscrizione) iniziano a luglio. Le restanti a settembre, per il 2016 le iscrizioni iniziano lunedì 5 settembre con l’usuale orario di segreteria indicato nella pagina di apertura del sito .

17.L’iscrizione può essere fatta da una persona diversa dall’interessato?

Certamente sì, purché sia in possesso dei dati necessari (cognome e nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, indirizzo, recapito telefonico e/o indirizzo di posta elettronica) e versi le quote di iscrizione.
L’iscrizione può essere fatta anche con la Carta Regalo.

18.Che cos’è la Carta Regalo?

La Carta Regalo equivale ad un buono del valore della iscrizione a un corso. .

19.Dove si svolgono le lezioni? Le lezioni sono al mattino o al pomeriggio?

La sede e l’orario delle lezioni varia da corso a corso. La sede e l’orario sono indicati nel catalogo dei corsi e nei relativi programmi.

20.Si può cancellare o modificare l’iscrizione ad un corso?

L’iscrizione può essere cancellata sino a 30 giorni prima dell’inizio del corso. L’iscritto riceverà in tal caso un buono dell’importo corrispondente alla quota di iscrizione al corso, utilizzabile nello stesso anno accademico o nel primo quadrimestre dell’anno accademico successivo.

21.Gli iscritti possono diventare volontari UniAuser? Che cos’è il referente di un corso?

Tutti i soci possono collaborare, in forma volontaria e gratuita, allo svolgimento delle attività di UniAuser in base alla propria esperienza e disponibilità, sia come docenti, referenti operativi dei corsi e partecipare alle attività di segreteria, ecc.
Essere il referente del corso è la forma più “leggera” di volontariato, che permette però di sentirsi parte attiva dell’UniAuser e di conoscere meglio le persone che frequentano il proprio corso di studio, i docenti e gli altri volontari dell’UniAuser.
La figura del referente è molto importante per il corso. Il referente collabora con il docente per gli aspetti organizzativi dei corsi stessi: cura la registrazione delle presenze, la distribuzione del materiale del corso, le informazioni ai partecipanti, i contatti con la segreteria, ecc. Come contributo spese, il referente ha diritto a uno sconto sulla quota di iscrizione al corso. I referenti di un corso possono essere anche più di uno in base alle esigenze organizzative.